Intervista a Nakashima su Otomedia Winter 2020 (Brand New Animal)

Nakashima ha rilasciato un’intervista per Otomedia, presente nel numero uscito il 24/12/2019. L’articolo è diviso in due parti: una prima parte introduttiva mentre la seconda contiene effettivamente l’intervista, il tutto incentrato su Brand New Animal (la nuova fatica dello Studio TRIGGER in uscita ad Aprile 2020).

Vi lascio i link alla traduzione in inglese da parte dell’utente twitter AnimesocMegan!

Introduzione

(nell’articolo sono presenti alcuni concept art di AnimaCity e una sua breve descrizione)
“Per fare in modo che le persone-animali (da ora in avanti le chiamerò PA) potessero vivere tutte insieme, gli venne costruita una città. Diverse specie convivono ad AnimaCity. La città venne costruita 10 anni prima l’inizio di BNA ed è circondata da montagne e mare.”

“Le PA”

“Una razza di esseri umani con una natura animalesca. I loro geni possiedono un fattore particolare che gli permette di trasformarsi in animali antropomorfi. Fino ad ora la loro esistenza era avvolta nell’ombra, ma nel 21° secolo la loro presenza cominciò ad essere di dominio pubblico.”

“Una profonda discriminazione”

“Gli umani temono il diverso. Quando le PA uscirono allo scoperto, venne istituito uno speciale distretto, conosciuto con il nome di AnimaCity. Una volta creato, il sentimento discriminatorio verso la minoranza rimase comunque presente tra gli umani.”

“Le PA nascono tali ma il personaggio principale di questa storia, si trasforma improvvisamente in una persona-tanuki. Perché Michiru è diventata una PA?!”

“Le PA possiedono i tratti dell’animale in cui possono mutare, come il letargo. Stando alle parole di Nakashima, Michiru è preoccupata dall’inverno dato che il suo pelo si inspessirà. Al contrario, Shirou, ‘Non ha bisogno di una sciarpa’”.

Intervista

Nakashima spiega che al suo ingresso nel progetto, il regista Yoshinari e gli altri produttori, avevano già in mente le PA.

Nakashima: “Il personaggio principale è una ragazza divenuta recentemente una PA e quindi non ha familiarità con questo mondo. Incontrerà la persona-bestia (eventuale PB) Shirou e mentre si ribellano impareranno a vivere come PA.”

Intervistatore: “Le persone si sono sorprese nel vedere la forma umana di Shirou, nella seconda key visual.”
Nakashima: “Vengono chiamate PA ma sono esseri umani, non sono animali. Di base sono umani, l’idea è che possono subire una metamorfosi in animali. Dato che animare la trasformazione rappresenta una sfida, abbiamo deciso che nel mondo non vi erano soltanto esseri umani, cercavamo una trasformazione come in “Vampiri” di Tezuka. L’immagine degli umani che si trasformano in animali, è interessante. Michiru però, umana in origine, non ritorna in forma umana, lei resta sempre in forma animale.”

Nakashima ha continuato a descrivere il concept di AnimaCity – la domanda è “Le PA sono mutazioni de 21° secolo o esistevano già da tempo”.

Nakashima: “Le leggende occulte sono la base ma sono un gruppo di persone esistenti già da molto tempo. Esisteva un’altra razza di esseri umani che ha vissuto separandosi dai comuni esseri umani. Nel 21° secolo gli umani si espansero così tanto da imbattersi inevitabilmente nelle PA. Quest’ultime, entrando in contatto con la cultura umana, speravano di essere accettate e di poter preservare il loro spazio vitale… “E se le PA esistessero davvero?” Questo è stato l’esperimento mentale alla base dell’ambientazione.”

Intervistatore: “La discriminazione degli umani ai danni delle PA… è un’ambientazione abbastanza realistica.”
Nakashima: “Le PA vissero nell’ombra, il concept vede i personaggi principali in connessione e in contrasto con questo nuovo mondo. I personaggi principali vengono catapultati in un mondo a loro sconosciuto imbattendosi in molteplici aspetti di quella società. Era mia intenzione rappresentare il punto di vista delle PA.”

Intervistatore: “Qual è il senso nel circondare AnimaCity da montagne e mare?”
Nakashima: “Questo non viene spiegato molto nell’anime, come informazioni di base, è un “compromesso politico”, è come un distretto giapponese autogovernato dalle PA. L’esser circondati da montagne e dal mare, durante la creazione del distretto speciale è stato il modo più semplice per creare una zona di quarantena.”

Intervistatore: “Qual è il momento clou nella relazione tra Michiru e Shirou?”
Nakashima: “Un uomo testardo e una ragazza con la testa sulle spalle, chi avrà la meglio tra i due? È una relazione tra amici ma non perdete di vista le altre relazioni: Michiru e Nazuka, Shirou e il sindaco e Alan che apparirà e avrà un’importante presenza dal 3° episodio in avanti. Come in un drama straniero, le relazioni si complicheranno molto velocemente.”

Intervistatore: “per favore, dicci di più su Nazuka e Alan.”
Nakashima: “Inizialmente Nazuka comparirà nei flashback di Michiru, nella seconda metà diventerà un personaggio chiave. Anche se la storia principale è quella tra Michiru e Shirou, la relazione tra Michiru e Nazuka è importante ai fini della trama. Alan è il personaggio che rappresenta gli umani nella città delle PA. Ricopre ruolo centrale nella storia. Su come entrerà in contatto con Michiru e Shirou… attendete la serie.”

Altro

  • Il termine persona-animale (PA) è temporaneo o comunque scelto da me, non è ufficiale. Abbiamo provato a parlottarne nel gruppo… leggetevi la discussione e fatevi due risate!
  • Per acquistare il numero di Otomedia, cliccate qua.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.