[DarlingInTheFranXX] Intervista al Crunchyroll Expo

Al San Jose McEnery Convention Center, California (USA), dall’1 al 3 Settembre, si è tenuto il Crunchyroll Expo 2018. Protagonisti della seconda giornata, lo Staff tecnico di Darling in The FranXX: Atsushi Nishigori (Direttore), Masayoshi Tanaka (Character Designer) e Yuichi Fukushima (Produttore), conduttore Evan Minto.

Dopo una sessione di autografi è arrivato il momento del Q&A.

Questa prima parte di articolo è un estratto di un articolo presente su Anime News Network. Ne seguirà, subito sotto, una tratta da un ragazzo che ha partecipato alla conferenza.

Quanti feedback hai ricevuto, da parte di TRIGGER, durante la produzione o dopo ogni episodio?

Fukushima: “Sono stato più che altro un mediatore. Non ci sono state molte richieste da parte nostra verso TRIGGER o viceversa. Abbiamo separato la produzione episodio per episodio. Per gli episodi visti da TRIGGER, se avevano problemi venivano da me. Per gli episodi visti da A-1 Pictures, se avevamo problemi venivano da me.”

Le politiche di genere dello show sono state piuttosto controverse, in particolare la relazione tra Mitsuru e Kokoro. Quale messaggio stavi cercando di comunicare e che tipo di risposta ti aspettavi?

Nishigori: “mmm… Onestamente, “genere” significa qualcosa di diverso in ogni paese. Penso essere un problema piuttosto delicato. Senza di esso, non avremmo matrimonio o figli. Quindi con l’anime penso che l’idea che il genere abbia un significato, e che sia necessario distinguere tra ragazzi e ragazze, è qualcosa che naturalmente emerso. Ma non è tutto. Ci sono persone come Ikuno, che non trovano la felicità sposando un uomo. Volevo mostrare diverse realtà e stili di vita. [Mitsuru e Kokoro] sono solo una parte di ciò. Ma non è che l’abbiamo deciso fin dall’inizio; si è sviluppato tutto naturalmente  mentre la progettazione proseguiva. Con DifT non volevamo trasmettere un unico preciso messaggio o affrontare una particolare tematica. Libera interpretazione.”

Parliamo della tua esperienza in questo show. Si sono create una quantità enorme di discussioni. Il signor Fukushima ha subito molestie sui social media a causa di ciò. Sei stato colto di sorpresa dalla quantità di discussioni che si sono venute a creare e, inoltre, questo come cambierà il come interagirai con il tuo pubblico?

Fukushima: “Beh, la reazione per l’episodio 14 è stata inaspettata. L’episodio 13 ha creato un po’ di confusione, ma con il 14 è esploso tutto, soprattutto da oltreoceano. Non molti giapponesi hanno espresso odio, ma abbiamo ricevuto parecchie lettere di odio dall’America e dall’Europa. Siamo stati colti di sorpresa, ma non cambierà il modo in cui facciamo le cose. Inoltre, tutto quel feedback negativo è morto con l’episodio 15.” – A parte il feedback negativo – “ho compreso quanto la serie fosse seguita anche in occidente, quindi, in un certo senso, ero anche contento di ricevere tutte quelle notifiche su twitter”.


Durante la sessione, è stato trasmesso materiale di vario genere tra cui alcuni concept originali proposti da Hiroyuki Imaishi (TRIGGER), sia per quanto riguarda i Mecha che i Mostri: nulla di vagamente simile a quanto presente nella serie. “Sembra tutto molto TRIGGER, vero?” Osservò Nishigori. “Non posso creare un anime che assomigli a questo”.

{Zyruel: Nishigori prese soltanto qualche spunto dai concept di Imaishi.}


Questa parte di domande e risposta è invece presa da un ragazzo che ha partecipato alla sessione di Q&A per poi condividere il tutto su reddit.

{Zyruel: questa parte era pronta già da un paio di giorni fa, 03/09, ma in data 05/09 ho trovato l’articolo su ANN e quindi ho scelto di posticipare l’uscito di questo articolo.}

Quali sono le cose che non possono assolutamente mancare in un Anime Mecha?

Non ci sono elementi veramente essenziali nel genere Mecha. Per quanto riguarda DifT, volevamo includere un mondo distopico, fantascientifico.

Perché hai deciso di cambiare il colore dei capelli di ZeroTwo dal nero al rosa?

Inizialmente il suo personaggio doveva essere più simile a un fantasma; doveva essere soprannaturale e tranquilla, l’opposto della ZeroTwo che conoscete. Tuttavia, una volta che abbiamo iniziato a lavorare sulla storia, con il personaggio di Hiro, notammo che l’interazione tra i due non funzionava. Decidemmo, quindi, di stravolgere completamente il personaggio di ZeroTwo.

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Avete presente Doraemon?

(Pubblico: Sì)

Bene, Dorameon è sempre accompagnato da un ragazzino in tutte le sue avventure ma nessuno ricorda il nome di quest’ultimo. La stessa cosa la volevamo ottenere con ZeroTwo e Hiro. Tutti conoscono benissimo ZeroTwo ma in pochi si ricordano di Hiro.

(Pubblico: questo significa che ZeroTwo è un gatto che viaggia nel tempo e possiede tecnologie che provengono dal futuro?)

Sì, possiamo dire di sì.

(Tutti ridono)

{ Zyruel: Su questa cosa di Doraemon e Nobita… sono un po’ dubbioso. Non ci vedo proprio questo effetto ma, vada per le intenzioni! }

Come siete arrivati al design definitivo di ZeroTwo ?

Volevamo che si distinguesse. Volevamo che le persone potessero guardarla e pensare: “Oh, è Darling in FranXX”. Così le abbiamo dato i capelli rosa, le tette grandi e gli occhi verdi (a differenza di tutti gli altri personaggi). Abbiamo anche cercato di ritrarla come una ragazza dal forte temperamento facendole indossare una giacca senza maniche, come molti uomini giapponesi, e un berretto che fosse anche in grado di darle un’aria misteriosa, anche se alla fine è una ragazza dal grande cuore.

Uniformi originali e primo design di ZeroTwo

Tanaka: Quando ho abbozzato per la prima volta ZeroTwo, l’avevo immaginata come una piccola ragazza, ma Nishigori-sensei mi corresse immediatamente “No no no!”. Insistette sul fatto che fosse alta. Dato che il design delle ragazze basse mi piace molto, decisi di utilizzarlo per 01.

(Sullo schermo: ZeroTwo con varie acconciature, alcune quelle di Ryuko Matoi o Yoko Littner’s, altre con ciuffi e riccioli, ecc ecc)

Tanaka: Alla fine abbiamo deciso che la nostra eroina avesse dovuto avere i capelli lunghi e lisci. Volevamo che fosse una combattente, cool.

(Inizialmente attorno alle corna vi era una fascia con del pizzo(?) invece del “cerchietto” che tutti conosciamo)

Ci sono stati dei momenti in cui non eravate d’accordo su un design in particolare?

Tanaka: Nishigori-sensei ed Io discutemmo sulla frangia di Ichigo, se questa andava davvero bene a sinistra così da coprirle un occhio.

Avete creato prima la ZeroTwo bambina o la ZeroTwo adolescente?

Tanaka: Per quanto riguarda la bambina non sapevo veramente come crearla, carina? Inquietante? – il pubblico urlò “Kawaii!!!” ridendo subito dopo – Ah Thank you, Thank you!

{ Zyruel: in sostanza hanno creato prima ZeroTwo adolescente! }

Molti Anime cambiano completamente la opening sia per quanto concerne la canzone che le animazioni, DifT non lo fa completamente. Come mai si è presa questa decisione?

Beh, per prima cosa la canzone è davvero fantastica – risate del pubblico -. Abbiamo scelto di mantenerla perché rendeva riconoscibile la serie. Doveva essere la canzone di DifT. Molti anime cambiano le loro opening ad ogni stagione rendendole così meno iconiche e legate alla serie.

DifT-1x01-00249.png

Come siete arrivati a creare le scene di combattimento contro i Klaxosauri?

Imaishi ebbe una grossa influenza nei combattimenti presenti nei primi sei episodi. Ecco perché quest’ultimi ricordano così tanto i prodotti Gainax.

Come siete arrivati al design finale dell’uniforme?

È stata dura scegliere il design definitivo delle uniformi.

(Un sacco di colori e disegni diversi sullo schermo)

Volevamo avere un’uniforme scolastica basata su quelle europee, con pantaloncini e calzini. Siamo giunti al design che tutti conoscete con il cromosoma X e Y come “cravatta” perché calzava a pennello con il contesto di DitF.

Come sei arrivato ai disegni del FranXX?

Tanaka: Il design del FranXX è stata una delle prime cose su cui abbiamo iniziato a lavorare. Penso che DitF sia unico in quanto i FranXX hanno tutti silhouette molto morbide rispetto alla maggior parte dei mecha.

Il tuo staff è costellato da incredibili animatori di talento. Come avete collaborato per arrivare al prodotto finale?

Tanaka: Abbiamo tenuto concorsi tra i componenti del team di progettazione (5-6 persone).

(Pubblico: ci sono stati dei vincitori?)

Tanaka: (Ridacchia) Sì, ma preferisco non dire altro.

(Maggiori informazioni su come hanno lavorato insieme)

Nishigori: Io stesso sono un character designer, quindi ho sicuramente avuto un’influenza sui disegni.

(Immagini di Plantation su schermo)

Le Plantation erano tutte di mia progettazione e sono rimaste relativamente simili dall’inizio alla fine.

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Cosa avete provato una volta notata la popolarità anche in occidente e non solo in Giappone?

Fukushima: “Nishigori rimase piacevolmente sorpreso nel vedere quanto DitF fosse popolare in Occidente. A metà della serie il mio twitter esplose improvvisamente. Non riuscivo a dormire la notte a causa di tutte le notifiche!

Minto: sai che è possibile silenziare le notifiche?

Silenzio imbarazzante da parte di tutti.

È evidente quanto il pubblico adora ZeroTwo dato il numero di cosplay che abbiamo visto oggi. Cosa ne pensi a riguardo?

Quando abbiamo progettato i personaggi, volevamo che le persone li vedessero e volessero farci dei cosplay. Volevamo fornire design interessanti e unici.

Nishigori: Vorrei far notare che uno dei primi concept di ZeroTwo la vedeva in una “plugsuit” bianca con strisce rosa invece di bianca con strisce rosse.

Per quanto riguarda una seconda serie?!

Nishigori: Ragazzi, chiedete una seconda stagione troppo velocemente. Inoltre ho la testa un po’ in confusione e sono stanco, chiedetemi della seconda stagione quando sarò più riposato!

Alla fine di DitF, Hiro e ZeroTwo si reincarnano in due bambini ma così facendo non ottennero il lieto fine che tanto desideravano. Perché hai deciso di finire in questo modo la storia (questo è stato chiesto dopo che la conferenza si concluse e molti erano già andati via)?

Sentivamo davvero che quello era l’unico modo per ZeroTwo di trovare la felicità, di essere felici entrambi. Hanno la possibilità di ricominciare completamente da zero in un mondo più sereno e rilassato.

chrome_2018-09-06_00-54-24.png

Fonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.